Associazione

L'Associazione ARCI fonda le sue radici nella storia della mutualità e del solidarismo italiano e rappresenta la continuità storica e politica con l'ARCI delle origini fondata a Firenze il 26 maggio 1957. Si riconosce nei valori democratici nati dalla lotta di liberazione contro il nazifascismo, valori che trovano piena affermazione nella Costituzione repubblicana. Si richiama, inoltre, alla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, alla Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza e a tutte le Convenzioni ONU sui diritti sociali, culturali, delle donne, dei migranti.
L'ARCI è un'associazione nazionale di promozione sociale ai sensi della L.383/2000, autonoma e pluralista, soggetto attivo del sistema di terzo settore italiano e internazionale, una rete integrata di persone, valori e luoghi di cittadinanza attiva che promuove cultura, socialità e solidarietà.
L'ARCI promuove, sostiene e tutela l'autorganizzazione dei cittadini in quanto pratica fondamentale di democrazia e concreta risposta ai bisogni delle comunità. E' un'associazione partecipata dai cittadini, in cui ogni socio può concorrere in prima persona ai processi decisionali.
L'associazione sostiene l'idea di un sistema democratico che sappia valorizzare la partecipazione dei cittadini, il principio di sussidiarietà inteso come condivisione delle responsabilità, il ruolo dell'associazionismo di promozione sociale e del terzo settore.
L'ARCI esprime in pieno la propria autonoma soggettività politica interloquendo direttamente, in forza del suo agire sociale, con tutti gli altri soggetti della società.
L'associazione non persegue fini di lucro e non è pertanto consentita la distribuzione anche indiretta di proventi, di utili o di avanzi di gestione.
L'ARCI è impegnata affinché la libertà di associazione, la prima libertà costitutiva di un sistema democratico, sia salvaguardata e garantita ovunque.
La tutela, la salvaguardia, la valorizzazione del proprio patrimonio associativo e circolistico sono l'elemento fondante dell'ARCI. In questo senso, l'associazione è impegnata per la più ampia affermazione dei valori associativi, per la tutela su tutto il territorio delle proprie associazioni affiliate, per lo sviluppo di nuovo associazionismo, anche a livello internazionale.
Fra gli altri, sono campi prioritari di iniziativa dell'associazione: la promozione del benessere delle persone e il riconoscimento del diritto alla felicità; la promozione della cultura, delle sue forme espressive, della creatività e delle attitudini creative, degli spazi per l'espressione, la formazione, la creazione e fruizione culturale; la promozione del volontariato inteso come partecipazione democratica alle azioni di solidarietà, di cooperazione e di cittadinanza, sia a livello locale che internazionale; la promozione di un approccio di genere nell'associazione e nella società, la piena valorizzazione delle potenzialità delle donne; l'affermazione della cultura della legalità e la lotta alle mafie, a tutte le criminalità organizzate e agli abusi di potere, anche attraverso l'uso sociale dei beni confiscati; la promozione del protagonismo delle nuove generazioni e dell'associazionismo giovanile.
In generale, tutti i campi in cui si manifestino esperienze culturali, ricreative e formative e tutti quelli in cui ci si possa impegnare per la promozione dei diritti e contro ogni forma di ignoranza, di intolleranza, di violenza, di censura, di ingiustizia, di discriminazione, di razzismo, di emarginazione, di solitudine ed esclusione sociale, sono settori di intervento dell'associazione.
 

Le news

A due anni esatti dall'approvazione della Camera dei Deputati alla riforma della legge di cittadinanza, il prossimo venerdì 13 ottobre sarà #cittadinanzaday! e al Centro Loris Malaguzzi di Reggio Emilia alle ore 16 il Comitato reggiano per la Cittadinanza (L’Italia sono anch’io e Italiani senza cittadinanza) presenterà le iniziative perché si approvi la legge sulla cittadinanza in Senato.
Nei circoli Arci ci si incontra, si condividono interessi e passioni, si scopre il piacere di stare e di fare insieme. Si organizzano momenti di socialità, occasioni di formazione e conoscenza, si fa cultura. Ci si batte per i diritti di tutte e di tutti, contro ogni forma di esclusione o discriminazione. Si offre solidarietà e sostegno ai più svantaggiati. Si promuove la pace e la cooperazione fra i popoli. Dal 1 ottobre 2017 al 30 settembre 2018 con la tessera Arci entri a far parte di una realtà ricreativa e culturale che conta più di un milione di soci in tutta Italia e quasi 5000 circoli.
Da lunedì 12 giugno 2017 per tre mesi circa la viabilità per arrivare alla sede Arci e alla scuola di musica Cepam è stata modificata per i lavori di riqualificazione e trasformazione di Piazzale Europa. Entra per scaricare la mappa.
The Good Food – Reggio for Norcia. A Reggio il grande evento di solidarietà in favore di Norcia. Il 27 e il 28 maggio un arrivano: un festival dello Street Food con 25 operatori emiliani e umbri di alta qualità. E poi spettacoli, show cooking e DJ set.
Prossima al via la XII edizione di Fotografia Europea. "Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro" il tema di quest'anno. Giornate inaugurali il 5-6-7 maggio. Ricco il programma di mostre ed eventi. Presentando la Tessera Arci 2017, sarà possibile ottenere una riduzione di 3 euro sul prezzo del biglietto unico con cui si accede a tutte le mostre.
"La libertà è una conquista da difendere ogni giorno”, questo il motto dell’Arci per le celebrazioni del 72° anniversario della Liberazione. La data del 25 aprile rappresenta per la nostra associazione una data importante e tante sono le iniziative in programma sul territorio provinciale. Qui abbiamo raccolto alcuni appuntamenti, per segnalarne altri scrivete a questo indirizzo ufficiostampa@arcire.it
Cari soci vi comunichiamo che lunedì 24 aprile 2017 gli uffici dell’Arci provinciale rimarranno chiusi al pubblico. Le normali attività riprenderanno mercoledì 26 aprile.
Nella dichiarazione dei redditi o nel CUD indica come destinatario: CF 91052110359. Abbiamo incontrato gli ussitani e vogliamo continuare il nostro impegno destinando il 5x1000 dell’Arci di Reggio Emilia alla rinascita di Ussita e del suo territorio.
Ammonta a 6.794,72 euro la somma raccolta dai circoli Arci di Reggio Emilia per aiutare il comune terremotato di Ussita, nelle Marche. Una somma importante, raggiunta grazie alla cena organizzata dal Comitato territoriale Arci di Reggio Emilia e dai circoli Iniziativa laica, Gardenia, Ghirba, Pigal e Tunnel, ma non solo.
Ritorna anche quest’anno la tradizionale Festa del Pesce organizzata dal circolo Arci Manzoni. L’appuntamento è per venerdi 2, sabato 3 e domenica 4 dicembre al Bocciodromo di Cadelbosco Sopra. Parte dell’incasso della serata di venerdi sarà voluto alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. Quanto incassato negli altri giorni servirà invece per proseguire la ristrutturazione del circolo Manzoni di Villa Argine.
piace a 14 utenti